Il coordinamento didattico e il Coordinatore didattico

Nella logica dell’autonomia scolastica che si estende anche alle scuole non statali, la responsabilità di un Coordinatore delle attività educative e didattiche è distinta dalla responsabilità della gestione che è propria del Reggente e del Dirigente.
Il coordinamento didattico e la gestione comportano distinte responsabilità. Il Coordinatore delle attività educative e didattiche nelle scuole paritarie è designato dal Reggente nella propria responsabilità, avendo cura di avvalersi di personale che abbia adeguata qualificazione didattico-pedagogica.>>

 Il coordinamento educativo e didattico della Scuola è affidato al Prof. Luigi De Rose. Professore di Diritto, già preside di scuola media e di scuola superiore.

Primo Collaboratore

Prof.ssa Tina Guastalegname Laurea in matematica. Abilitazione nelle classi A047, A048 e A049.
Significative esperienze di insegnamento in scuole secondarie di primo e secondo grado. Insegnamento universitario presso UNICAL, oggi tra le più brillanti docenti ALPHATEST di matematica e logica. Ottima insegnante. Modello di comportamento per i colleghi da cui è benvoluta e ricercata. Punto di riferimento per tutti gli alunni a cui non nega ne' sorrisi ne' "strigliate".
Responsabile, formatrice ed esaminatrice del progetto informatico ECDL ed ECDL advanced.
Insostituibile braccio destro della Dirigenza.

Excellence at work

Il valore di una scuola paritaria sta innanzi tutto nel "rischio" che liberamente degli adulti si assumono di "fare scuola" mettendo in gioco la propria libertà, i propri ideali, la propria professionalità. Il dirigente scolastico di una scuola paritaria ha il grande privilegio di poter scegliere i propri docenti, fattore di enorme importanza per realizzare una scuola che vive una reale unità di intenti, in cui si condividano obiettivi culturali, educativi, didattici, metodologici. Già questo aspetto dell’"offerta" e nell’"offerta formativa" è un innegabile valore aggiunto.

La R. Misasi assicura un corpo docente di prestigio proveniente: dalla scuola media statale, dai licei statali e da esperienze professionali che hanno catalizzato presso le scuole dove prestavano servizio, iscrizioni e successi.
Accanto a loro brillanti e motivati professionisti: madrelingue, ingegneri, biologi, musicisti, artisti…

Italiano, Grammatica e Latino

Prof.ssa Anna BOSCO, stimata docente di Italiano e Latino del Liceo "B. Telesio", in pensione, mette a disposizione della SM "R. Misasi" e dei suoi alunni la sua esperienza pluriennale.

Nella prestigiosa rosa docenti anche la Professoressa Franca OCCHIUTO, colonna portante del Liceo Classico "B. Telesio", ora in pensione.

Prof.ssa Maria Pia COSENZA, docente di lettere. Ultima scuola statale in cui ha insegnato scuola media "Zumbini".

I loro, i nostri allievi, vanteranno nel prossimo futuro, nelle Scuole Superiori e nella vita, crediti formativi di incontestabile consistenza. Siamo onorati di annoverarle tra i nostri prestigiosi e selezionatissimi docenti.

Storia e geografia

Prof. Emiliano SACCO, classe 1992. Laurea in Filosofia e Soria. Master Class in Storia contemporanea. <\p>

Matematica

Prof.ssa Mariateresa MARIOSA, laurea in Matematica. In pensione dal 2018, attesa e finalmente nostra risorsa dall'A.S. 2018/2019, coinvolgerà i nostri alunni con software e strategie che uniranno il rigore della formazione tradizionale al fascino di nuove metodologie didattiche.

Prof.ssa Lucia GARRITANO, laurea in Fisica. In pensione dal 2019, già insegnante di Scuola media e Liceo.

Scienze e Laboratori

Prof. Antonello PALERMO, classe 1985.
Laurea Specialistica in Fisica specializzazione Astrofisica e Plasmi.

Tecnologia e Informatica

Prof.ssa Sara Maria SERAFINI, classe 1984.  Laurea Magistrale in Ingegneria Edile/Architettura 110 con lode. Dottorato di Ricerca in Urbanistica ICAR/21.  Pluriennale attività di docenza in Università e nella scuola secondaria di primo grado (nelle classi A060 tecnologia e A001 arte e immagine).

Per l'Informatica: risorse della partner SOLUTIO SISTEMI INFORMATIVI:
laureati, professionisti del software, con pluriennale esperienza operativa nel settore e maturate capacità didattiche, pronti a soddisfare richieste formative di base ed avanzate, sia sui pacchetti applicativi sia sui linguaggi di programmazione. Esperti di disegno geometrico e tecnico, di cartografie. Progettisti di impianti elettrici ed elettronici. Esperti ambientali. Esperti di norme di sicurezza per la prevenzione degli infortuni.
Abilitati, naturalmente all'insegnamento della disciplina (classe 033).

Inglese e Inglese Potenziato

Prof.ssa Itala BIASI, docente di Scuole Secondaria di Secondo Grado per 38 anni. Formatore ministeriale per lingue 2000 e per PSLS I e II grado. Docente alla SSIS per 8 anni, formatore per docenti di scuole primarie. Coautrice di un libro di attività su Shakespeare. Ideatrice e coordinatrice di progetti europei con uno dei quali vincitrice del LABEL più alto riconoscimento per le lingue. "Principalmente amo quello che faccio. I miei alunni sono parte della mia vita."

Prof.ssa Renata MARTIRE, English mother tongue. Laureata at Windsor University in lingue e letteratura straniera moderne and multicultural studies. Ha insegnato presso l'Università di Windsor e presso Unical Diartimento di Lingue e presso Farmacia. Interprete simultanea per convegni internazionali ...esperienze di progetti Pon Por nelle scuole di primo e secondo grado e insegnamento nelle scuole di primo e secondo grado. Dottorato di ricerca su Multiculturalism in America and Canada.

INGLESE POTENZIATO (English Culture):
Dayfrie Sincare Tracey Wardle (GB) English mother tongue. Natasha Ospina (London, The United Kingdom), English mother tongue.

Spagnolo

Prof.ssa Eva Maria CALLAU LOPEZ, nasce nel 1971. Nazionalita' Spagnola.
Laureata in Filologia Ispanica, Universita' di Saragozza e in Filologia Romanica, Universita' di Salamanca, Spagna, ha pluriennale esperienza didattica nella scuola secondaria italiana di I e II grado Lingua e Letteratura Spagnola (classe di concorso A445). Docente Esperto di Lingua e Letteratura Spagnola, Lettrice, Esercitatore, Docente Universita' della Calabria. Docente Lingua Spagnola Esami D.E.L.E. Membro delle commissioni negli esami D.E.L.E presso Universita' della Calabria.

Arte e immagine e Laboratori artistici

Prof.ssa Gina Maria MANSUETO, classe 1985. Laurea specialistica a ciclo unico in architettura. Abilitazione all'esercizio della professione di architetto.

Prof.ssa Francesca PRINCIPATO, classe 1984. Laurea specialistica in Ingegneria Edile-Architettura. Abilitazione all'esercizio della professione di architetto.
Insegnante di scuola media di I e II grado. Borsista di ricerca Università di Brescia, Università del Salento, Università di Genova, Università della Calabria.

Geographical English e Scientific English

Risorse del partner BRITISH INSTITUTES e CAMBRIDGE SCHOOL  di Cosenza: docenti laureati madrelingua e bilingue qualificati, rigorosamente selezionati e addestrati nell'applicazione della metodologia British Institutes.

Musica

Prof.ssa Francesca ETTORRE, classe 1967.
Musicista, Drammaturgo, Compositrice, Cantante, Musicoterapista.
Diploma di Pianoforte Principale. Laurea in Spettacolo al D.A.M.S. di Bologna.
Svolge attività concertistica e teatrale; scrive, musiche e testi, già insegnante di Pianoforte Principale, Canto Moderno, Canto Corale e Teoria e Solfeggio presso numerosi istituti.
E’ presidente, socio fondatore, direttore artistico e docente di Canto Moderno e Pianoforte presso l'Associazione Musicale "Voice & Soul" – Centro per la Voce. Dal 2013 impegnata in live e tournée con il trio “LadyFra & The Gleam Sisters”.
Dal 2017, insegna Educazione Musicale presso la “R. Misasi” e cura la parte vocale del Progetto insieme alla sua corista, Doriana Siniscalco, “Inglese per Cantanti con le qualità EVT”, presso la stessa.

Prof. Alessandro LOMBARDI, classe 1989. Diploma accademico di I e II Livello. Musicista e insegnante

Scienze Motorie

Dal 2013 gli alunni della Scuola Media "Riccardo Misasi" sono ospitati presso la struttura del "Real Cosenza" in modo assolutamente GRATUITO e con regolare contratto.
Palestre e Campi sono loro riservati in entrambe le due ore di Attivita' Motoria che noi in ogni classe uniamo affinché gli alunni possano godere realmente di una qualsiasi attività prevista. Una navetta Amaco accompagna e riprende gli alunni e i rispettivi professori, senza per loro nessun costo aggiuntivo. I nostri coinvolgenti e amati professori:

Prof. Francesco FLORIO, classe 1989.
Dottore in Scienze Motorie. Dottore in Fisioterapia. Dottore in Management dello Sport e delle Attività motorie- Fisioterapista e preparatore atletico.

Prof.ssa Martino ROSITO, classe 1994.
Laurea triennale in Scienze Motorie Sport e Salute. Laurea Magistrale in Dottore Management dello Sport e delle Attività sportive. Preparatrice atletica. Istruttrice di nuoto. Preparatrice atletica squadra femminile Cosenza Calcio.

Religione Cattolica

Prof. Gianluca BRUNI, classe 1990.
Laurea magistrale in Scienze Religiose con indirizzo pedagogico didattico conseguita con il massimo dei voti. Laurea magistrale in Filosofia Antropologica conseguita con il massimo dei voti.

Esperienza di insegnamento in tutti gli ordini e gradi di scuola: primaria di primo e secondo grado, e secondaria di secondo grado.

Attivita' corali

IN ALLESTIMENTO

TEMPO ORDINARIO 30 (+1,5) ORE

Le lezioni di 60' saranno distribuite in cinque giorni da lunedì a venerdì: 

8.10..14.05 per 4 giorni la settimana; 8.10..16.30 per 1 giorno a settimana.

MATERIA Classe 1^ Classe 2^ Classe 3^
Religione 1 1 1
Italiano 6 5 5
Latino - 1 1
Inglese 4 4 5
Preparation Cambridge 1,5 1,5 1,5
Storia  2 2 2
Geografia 1
1
1
Geography con docente madrelingua inglese - -
-
Matematica e Robotica 555
Scienze 2 2 2
Science con docente madrelingua inglese 1 1
-
Musica  2 2 2
Tecnologia e Informatica 2 2 2
Arte e immagine 2 2 2
Scienze Motorie 2 2 2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Calendario Scolastico d'Istituto

La Scuola Media "Riccardo Misasi" osserva il Calendario Scolastico vigente nella Regione Calabria.




Piano Triennale dell'Offerta Formativa


PTOF (Piano Triennale dell'Offerta Formativa) 2020-21..2022-23 - Visualizza



Pagina in allestimento

PROGETTO BILINGUISMO

La “R. Misasi” - mantenendo l’intero progetto didattico previsto dalla scuola di cultura italiana – propone un importante potenziamento dell’inglese e una vocazione internazionale.

L’inglese alla “R. Misasi” è assunto non come - o almeno non solo come ‐ disciplina scolastica fine a se stessa, ma come attività trasversale a tutto.
Diversamente dalle tradizionali metodologie bilingue però, la “R. Misasi” protegge e tutela l'insegnamento di solide basi di italiano e matematica. Nessuna ora sacrificata per l’inglese.
La "Riccardo Misasi" incrementa piuttosto il monte ore settimanale di lingua inglese e affida a un docente madrelingua gli insegnamenti di Science, Geography e English Culture.

Un rientro a settimana di 90 minuti assicura infine la preparazione alle certificazioni CAMBRIDGE previste a fine anno. 
Nei tre anni di frequenza infatti, la Scuola completa e certifica il Secondo Livello (A2 del CEFR). Gli alunni possiedono minimo duemila parole della lingua e sono pronti ad affrontare la CERTIFICAZIONE CAMBRIDGE: KET o addirittura PET (di cui la “R. Misasi” è Preparation Centre). 


Concorre al progetto bilinguismo, il VIAGGIO STUDIO IN INGHILTERRA che coinvolge ogni anno gli alunni delle classi seconde della “R. Misasi”. Il Viaggio Studio, che ha la durata di due settimane (il periodo del viaggio include la settimana di Pasqua e un’altra settimana prima o dopo quella Santa), ha l’intento di offrire ai ragazzi la possibilità di sperimentare e usare la lingua inglese in un contesto comunicativo reale, di conoscere direttamente il paese di cui studiano la lingua e di relazionarsi con coetanei di diversa nazionalità e cultura.
Il viaggio non è obbligatorio.

Approfondimento Tecnologie Informatiche

La "Riccardo Misasi" si propone di formare studenti capaci di sviluppare e utilizzare i metodi e gli strumenti dell'informatica per affrontare un amplissimo spettro di applicazioni.

Oggi, l'impiego dell'Informatica nelle scuole, deve essere elemento decisivo al momento dell’iscrizione: una scuola che non insegni a usare il computer è una scuola lacunosa dal punto di vista formativo.

INFORMATICA CERTIFICATA
Confermano la qualità dell'insegnamento i titoli: ECDL (European Computer Driving Licence/Patente Europea del Computer), ECDL ADVANCED, ECDL WEB, ECDL CADECDL IT SECURITY rilasciate nei 3 anni di frequenza, dall’AICA (Associazione Italiana per l'Informatica ed il Calcolo Automatico) Ente accreditato per le certificazioni europee delle conoscenze informatiche degli utilizzatori e dei professionisti.

Per l'Informatica la "Riccardo Misasi" si avvale dell'esperienza, delle risorse umane e tecnologiche della "SOLUTIO SISTEMI INFORMATIVI", centro di formazione e certificazione accreditato Aica, Microsoft, Novell, Sybase, Oracle, Didasca, Macromedia… che con oltre 200 corsi certificati in qualità dalle maggiori player I.T. del mondo, oltre che riconosciuti a livello regionale, comunitario e internazionale, con una presenza ventennale consolidata sul territorio calabrese, e soprattutto con l'obiettivo ambizioso di offrire competenza nella formazione e nella produzione software, offre da sempre servizi per le imprese, per le scuole e per i singoli traducibili in un concreto vantaggio competitivo.

SITO WEB ISTITUZIONALE

Un organo ufficiale, il sito www.scuolemisasi.it garantisce corretta visibilità alla scuola. Una visibilità in linea con il suo modo di formare, di produrre e di servire. Internazionalità, informazioni brevi e incisive, semplici da individuare, servizi efficaci ed efficienti per raccontare e raccontarsi, per documentare e documentarsi, per formare e formarsi. Un medium di informazione e formazione attendibile, puntualmente aggiornato, certamente "veicolo" delle posizioni, delle strategie e della filosofia della scuola. Materiale didattico, appunti per il sostegno, il recupero e il potenziamento, utility e software per la didattica, ebook gratuiti, completano l’offerta del sito.

PIATTAFORMA E‐LEARNING
Con il supporto dei corsi di informatica on‐line, la scuola "R. Misasi" sarà sempre in grado di alfabetizzare prima e specializzare dopo i suoi alunni nell'Information Communication Technology utilizzando, da subito, strumenti e mezzi dell'ICT stessa.

COMPITI ONLINE
I genitori degli allievi della "Riccardo Misasi" potranno infine controllare l'effettivo carico dei compiti assegnati per il giorno dopo, attraverso il registro elettronico: questo aiuto non sostituirà la responsabilità del figlio di annotare sul diario i compiti assegnati, ma risulterà utile in caso di assenze saltuarie o prolungate.

Latino

Latino alle medie come una volta. Per prepararsi meglio al liceo, per approfondire e consolidare la conoscenza morfologica e sintattica della proposizione e del del periodo, per avere un’infarinatura sulle declinazioni, per cogliere l'occasione - forse unica nella vita - di conoscere una lingua classica. E non in ultimo per consentire agli studenti di arrivare più consapevoli alla scelta della scuola superiore.

Coding e Robotica

Il coding aiuta i più piccoli a pensare meglio e in modo creativo, stimola la loro curiosità attraverso quello che apparentemente può sembrare solo un gioco. Il coding consente di imparare le basi della programmazione informatica, insegna a “dialogare” con il computer, a impartire alla macchina comandi in modo semplice e intuitivo.
L’obiettivo non è formare una generazione di futuri programmatori, ma educare al pensiero computazionale, che è la capacità di risolvere problemi – anche complessi – applicando la logica, ragionando sulla strategia migliore per arrivare alla soluzione. Coding e Robotica sono proposti nelle ore curricolari.

Pagina in allestimento

L'uniforme scolastica

Gli alunni indossano a scuola una divisa che va acquistata, per mantenere l'unità di stile,  dal fornitore ufficiale incaricato all'inizio dell'anno.

La scelta di adottare un'uniforme nasce da una constatazione: spesso i ragazzi vanno a scuola vestiti in modo inadeguato, generando distrazione generale. Ma non solo: è dimostrato che vestirsi tutti nello stesso modo aiuta a combattere il "razzismo di classe" e rafforza lo spirito di gruppo e il senso di appartenenza ad esso.

Il supporto dei genitori e il loro incoraggiamento agli alunni per l'adozione della divisa e' fondamentale.

Norme di convivenza scolastica

PREMESSA

Per favorire e mantenere un clima scolastico sereno e laborioso, finalizzato alla formazione del carattere e della personalità degli alunni, e inoltre per promuovere un chiaro rapporto di interazione con i genitori, si ritiene opportuno elencare una serie di norme relative al corretto comportamento e al buon uso del materiale. In tal modo si intende raggiungere un preciso stile di vita e di comportamento: quello che qualifica la Riccardo Misasi come scuola di formazione umana oltre che intellettuale.

 

ENTRATA

1. Gli alunni possono entrare a scuola a partire dalle 7.50: 

- dalle 7.50 alle 8.15 essi entrano in sala d'accoglienza, dove saranno opportunamente sorvegliati. 

- dalle 8.15 alle 8.25 tutti gli alunni staranno nella propria aula, dove saranno assistiti dall'insegnante della prima ora;

in questo tempo:

a) provvederanno personalmente alla preparazione dei libri, dei quaderni e del materiale necessario alla lezione;

b) manterranno un tono di voce normale e, al suono della campana, prende ranno posto nei banchi per iniziare l'attività didattica: di qui l'importanza di essere tutti puntuali.

2. Non si adoperano durante l'orario scolastico oggetti che non abbiano attinenza diretta con le lezioni, compresi giornali, riviste, videogiochi e simili.

3. I genitori non entreranno nelle aule durante l'orario di lezione.

 

DIVISA

4. Gli alunni della Scuola Media di primo grado indossano a scuola una divisa che va acquistata, per mantenere l'unità di stile,  dal fornitore ufficiale incaricato all'inizio dell'anno.

Per partecipare sia alle attività di tipo motorio e sportivo previste durante le attività del sabato, gli alunni indossano la tuta e la maglietta sportiva della scuola.

Se un alunno si presenta senza divisa o senza tuta della scuola, ne viene dato avviso scritto alla famiglia: il giorno successivo, l'alunno per essere ammesso a lezione si presenterà in divisa e con tale avviso firmato. Se il fatto si ripetesse, l'alunno non potrà entrare a scuola.

 

RITARDI

5. Gli alunni che giungono a scuola dopo le 8.25 vengono considerati ritardatari, devono attendere in sala di accoglienza e sono ammessi in aula alla II lezione solo con il permesso della direzione. Se i ritardi si dovessero ripetere, l'alunno può non essere ammesso in classe.

 

USCITE ANTICIPATE

6. L'uscita anticipata sarà consentita solo per motivi di vera necessità, previa autorizzazione della direzione:

- le richieste di entrata e di uscita fuori orario dovranno pervenire alla direzione almeno 24 ore prima, salvo imprevisti gravi e urgenti; gli alunni saranno prelevati direttamente dai genitori o da persona da loro preventivamente delegata.

 

ASSENZE

7. Tutte le assenze vanno giustificate per iscritto utilizzando l'apposito libretto fornito dalla scuola, secondo le seguenti modalità:

- Assenze da 1 a 5 giorni: giustificazione semplice.

- Ass. oltre i 5 giorni, ivi compresi i festivi: con il certificato del medico.

- Ass. per malattie infettive o diffusive: con il certificato dell'Uff. Sanit.

8. Se dopo le assenze gli alunni si presentano privi delle predette giustificazioni e certificati, secondo le leggi vigenti, non possono essere ammessi alle lezioni.

 

ORDINE NELLE AULE E NEGLI SPOSTAMENTI

9. Ogni volta che gli alunni escono dall'aula o dai laboratori per gli intervalli, i banchi dovranno essere lasciati in ordine.

10. Negli spostamenti per il corridoio gli alunni manterranno il silenzio e la fila allo scopo di evitare di disturbare le classi che sono al lavoro.

11. Terminate le lezioni della giornata, i quaderni, i libri e il materiale didattico saranno riposti nelle cartelle o negli scaffali, mentre la sedia sarà lasciata nel modo previsto per facilitare il lavoro degli addetti alle pulizie.

12. Ognuno deve tenere in grande considerazione la pulizia, il rispetto delle cose e della natura, il rifiuto di qualsiasi forma di spreco, in sintonia con l'ambiente in cui vive.

 

RISPETTO RECIPROCO

13. Ciascuno deve mirare al pieno rispetto della persona dell'altro, escludendo qualsiasi forma fisica o verbale di violenza, aggressività, mancanza di riguardo.

 

BAGNO

14. Mantenere pulito il bagno è segno di rispetto per sé, per gli altri e per le cose che sono di tutti, come a casa propria.

 

PRANZO

15. Durante il pranzo occorre, secondo le regole della buona educazione, rispettare i compagni e l'ambiente, usare in modo appropriato le stoviglie, tenere un tono di voce basso, mangiare quello che è servito.

16. Se un alunno, per motivi di salute, deve seguire diete particolari, queste devono essere certificate da un medico e comunicate per iscritto alla segreteria, anche in caso di richiesta circoscritta nel tempo.

 

PUNTUALITA’

17. A tutti è richiesta la massima osservanza della puntualità nell'iniziare e concludere ogni attività:

- si dimostra così coerenza tra quello che si dice e quello che si fa;

- ci si educa alla fedeltà all'impegno preso;

- è un segno di rispetto verso gli altri .

 

USCITA

18. Concluse le operazioni di riordino, al suono della campana gli alunni lasceranno le aule accompagnati fino all'ingresso dall'insegnante dell'ultima ora. E' responsabilità dei genitori essere presenti puntualmente al termine delle lezioni per riprendere i propri figli

 

ATTIVITA' FISICO-SPORTIVE

19. Con l'inizio delle attività ginniche gli alunni devono rinnovare il proprio certificato medico di idoneità fisica alla pratica dello sport non agonistico.

 

COMUNICAZIONI FAMIGLIA-SCUOLA

20. Per qualsiasi questione pedagogica o didattica è bene ricordare che il primo referente è sempre il tutor. Al tutor i genitori possono rivolgersi per chiarire dubbi, definire interventi, dipanare eventuali situazioni intricate, coordinare le azioni educative anche con gli altri insegnanti della classe. E' perciò indispensabile che ai colloqui tutoriali, fissati tramite segreteria con un anticipo di almeno una settimana, partecipino entrambi i genitori.

21. Le comunicazioni con gli insegnanti su aspetti spiccioli di vita quotidiana avverranno ordinariamente per iscritto sul diario.

22. Durante le ore di lezione gli insegnanti e gli alunni non sono raggiungibili telefonicamente. In particolare, in applicazione della Circolare Ministeriale n° 30 del 15 marzo 2007, è previsto il ritiro del cellulare da parte del docente responsabile qualora un alunno lo tenga acceso durante le ore scolastiche.

23. I genitori si adopereranno per responsabilizzare i propri figli a compiere i doveri scolastici:

- dando il giusto rilievo a eventuali note scritte, positive o negative, dei docenti;

- controllando l'effettivo svolgimento dei compiti, eventualmente anche con l'ausilio dei "compiti on line" consultabili al sito www.sie.edu ; questo aiuto non sostituisce la responsabilità del figlio di annotare sul diario i compiti assegnati;

- cercando di non giustificare con leggerezza assenze e compiti di casa non svolti;

- facendo in modo che i figli vengano a scuola con la divisa;

-soprattutto astenendosi dal manifestare, di fronte ai figli, pareri discordi rispetto a quelli dei docenti, fermo restando il diritto-dovere di chiarire ogni dubbio con gli insegnanti interessati.

Regolamento Disciplinare

Il Regolamento disciplinare della SM "R. Misasi" individua i comportamenti che configurano mancanze disciplinari con riferimento ai doveri elencati nello “Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria” DPR 24 giugno 1998, n. 249 modificato dal DPR 21 novembre 2007, n. 235, le relative sanzioni, gli organi competenti ad irrogarle.